Regime forfetario

Il regime forfetario, destinato agli operatori economici di ridotte dimensioni, prevede rilevanti semplificazioni ai fini Iva e ai fini contabili.

Con la legge di bilancio 2019 è stato reso molto più ampio l’ambito applicativo. Infatti, è stata innalzata la soglia limite dei ricavi/compensi e sono stati eliminati gli ulteriori requisiti di accesso riguardanti il costo del personale e quello dei beni strumentali (articolo 1, commi 9-11 della legge n. 145 del 2018).

Il regime forfettario consente di applicare sul reddito un’unica imposta sostitutiva in sostituzione di quelle ordinariamente previste (imposte sui redditi, addizionali regionali e comunali, Irap).

L’aliquota è del 15%.

Se si rispettano determinati requisiti si può applicare un’imposta sostitutiva molto più vantaggiosa: 5% per i primi 5 anni di attività

Non sempre può essere vantaggioso essere inquadrati nel regime forfetario: per questo offro in primo luogo un’analisi personalizzata del tutto gratuita relativamente alla convenzienza dell’adesione al regime in questione.

Per quanto non sia possibile comunicare un costo fisso per la gestione amministrativa di un’impresa/attività professionale in regime agevolato, posso ragionevolmente scrivere che nei casi più semplici è possibile chiedere molto poco, indicativamente 400,00 euro all’anno, ma in ogni caso difficilmente il compenso richiesto potrà superare di tanto l’importo sopra dichiarato.

L’intera attività amministrativa può essere svolta on line, mediante condivisione con il cliente della documentazione necessara per lo svolgimento dell’incarico. Il Cliente avrà quindi l’ulteriore vantaggio di non perdere tempo, quindi denaro, per recarsi personalmente dal proprio consulente e dover rispettare precisi orari di ricevimento: il cliente potrà organizzarsi come meglio crede per l’invio dei documenti, che poi il consulente visualizzerà in base alla propria disponibilità, nel rispetto delle scadenze fiscali.

Tuttavia ritengo sia necessaria un’analisi molto più accurata della situazione personale del contribuente prima di poter fare un preventivo di spesa.

Pertanto ti invito a scrivermi all’indirizzo e-mail consulenzafiscalef24@gmail.com o mediante il form contatti di questo sito per ottenere un miglior preventivo per la gestione amministrativa della tua attività